Gomma dal pomodoro e dalle uova

Categoria: Nuove Frontiere Creato: Martedì, 05 Settembre 2017 11:20

Molti dei prodotti utilizzati commercialmente per la realizzazione di oggetti di uso comune, sono altamente inquinanti o realizzati attraverso processi che lo sono anch’essi. Il problema dell’inquinamento è sempre più sentito per cui diversi stati, attraverso ricercatori o laboratori di ricerca, stanno indagando per risolvere o comunque ridurne alcuni maggiormente critici.

Uno dei prodotti la cui produzione e il cui smaltimento mette gravemente in crisi il sistema, sono gli pneumatici, le gomme che regolarmente utilizziamo per i nostri mezzi di trasporto su ruota.
Questi sono realizzati a partire dal nero di carbonio, un derivato del petrolio che per antonomasia produce inquinamento. E ancora più complesso è il processo di smaltimento per la loro eliminazione a fine ciclo vitale.
Uno studio condotto nella Ohio State University dalla bio-ricercatrice Katrina Cornish, apre grandi speranze per risolvere questo specifico problema.

 

gomma pomodoro uova

La Cornish ha ipotizzato la sostituzione del nero di carbonio con materiali bio-degradabili, meno inquinanti, utilizzando tra l’altro prodotti già destinati alla discarica. Dall’osservazione della resistenza meccanica di prodotti quali le bucce d’uovo e quelle di pomodoro, la ricercatrice ha realizzato un additivo da aggiungere per il momento, al nero di carbonio, per rendere gli pneumatici più resistenti all’usura e più facilmente smaltibili. Dalla polverizzazione di questi due ingredienti è nato un mix di prodotti naturali in grado di raggiungere gli obiettivi fissati. Infatti, le bucce di pomodoro si sono dimostrate molto resistenti alle alte temperature mentre quelle d’uovo, dotate di una particolare microstruttura porosa, sono notoriamente molto resistenti alle azioni meccaniche.

gomma pomodoro uova2

Questa miscela, usata come riempitivo nella mescola, ha consentito di superare i limiti dei filler utilizzati fino ad oggi negli pneumatici, capaci di rafforzare la gomma ma di renderla meno elastica.
I vantaggi di questa nuova formula, sono diversi: si eliminano dal processo di smaltimento molti prodotti organici, si abbassa la dipendenza dal petrolio e conseguentemente si abbassano i costi di produzione, oltre ad ottenere un prodotto significativamente migliore.
Il colore di questi nuovi pneumatici, evidentemente non è nero, e questo dipende dalla percentuale di pomodori e bucce d’uovo utilizzate.
Il prossimo obiettivo della Cornish è la sostituzione totale del nero di carbonio con prodotti organici completamente bio-degradabili.

 

 

Immagini da www.imr.osu.edu

 

 

 

Ultimi articoli

Scopri la casa editrice

logo lattes

Lattes Editori pubblica libri di testo per la scuola secondaria di primo e secondo grado. Il catalogo offre agli insegnanti e agli studenti titoli sempre aggiornati sull’attività didattica e sulle nuove piattaforme multimediali per la scuola. Un impegno costante per la scuola digitale con particolare attenzione alla didattica inclusiva.

L'Autore

Untitled

I contenuti sono a cura di Davide Emanuele Betto, architetto e docente di tecnologia presso la S. S. I “Dante Alighieri” di Catania. Il professor Betto è formatore ed esaminatore EIPASS, e webmaster del sito didattico di Tecnologia educazionetecnica.dantect.it. Ha collaborato con Lattes Editori e il Prof. Arduino alla stesura dell’ultima edizione del libro di tecnologia TecnoMedia Plus.