Terzo anno scolastico

  • Acqua nello schermo

    Uno schermo fatto d’acqua? Ebbene si, è quanto è stato realizzato in Corea del Sud dal ricercatore Chong-Chan Kim con il team dell’Università Nazionale di Seoul. 

  • Addio al condizionatore

    Una delle maggiori preoccupazioni quando si realizza un edificio soprattutto in zone a clima caldo è il suo rinfrescamento durante le ore diurne e estive. 

  • Anche i materiali hanno memoria

    Il cervello umano ha sempre affascinato gli scienziati per la sua capacità di memorizzazione, per la velocità di accesso alle informazioni, per la sua capacità di filtrare tra milioni di queste, quella maggiormente coerente al contesto. 

  • Batteria a uovo

    A livello internazionale è in corso una competizione, non dichiarata apertamente, volta a risolvere uno dei maggiori problemi che affliggono i dispositivi elettronici più utilizzati: stiamo parlando ovviamente delle batterie.

  • Batterie al rabarbaro

    La ricerca di fonti alternative per la produzione a basso costo di energia elettrica spinge i ricercatori a trovare sempre nuove soluzioni, ottenendo spesso risultati sorprendenti.

  • Come ti taglio lo schermo

    Dall’Istituto Nazionale delle Scienze e dei Materiali (NIMS) con sede in Giappone a Tsukuba nasce un’invenzione incredibile, un pannello assolutamente impermeabile, capace di resistere all’acqua e alla polvere, che si può tagliare. 

  • Da Stanford la batteria che non esplode

    La rivista americana Timeha stilato una classifica dei 50 gadget che hanno rivoluzionato il mondo dell’hi-tech negli ultimi anni. Sfogliando la gallery è interessante notare come molti di questi accessori siano dei dispositivi mobili.

  • Dal sole alla benzina: Soletair

    Si chiama Soletair, ed altro non è che un rivoluzionario progetto firmato dal famoso anchorman televisivo, Jamie Hyneman, autore e conduttore della seguitissima serie “MythBusters miti da sfatare”.

  • Dalla cicala all'energia

    Migliorare le celle fotovoltaiche per la produzione di energia elettrica a basso costo e ovunque sta impegnando su vari fronti e in diversi paesi i centri di ricerca.

  • Energia dalla pelle

    Il problema dei dispositivi mobili è oggi sempre di più quello dell’autonomia, di batterie capaci di far durare oltre le 24 ore l'usabilità dei nostri devices. Un altro campo nel quale la ricerca sta approfondendo i propri studi è, poi, quello degli indossabili in grado di fornire dati e informazioni biometriche sul nostro stato di salute.

  • ENERGIA DALLE MELE MARCE

    Si moltiplicano gli studi nel tentativo di realizzare la batteria del futuro, eco-sostenibile, capiente e duratura. Dopo le varie soluzioni già presentate sulle nostre pagine, mi sono imbattuto in una nuova soluzione questa volta ad opera dei ricercatori del Karlsruhe Institute of Technology in Germania.

  • Energia dalle nanotecnologie

    Cellulari, tablet, dispositivi indossabili per il fitness; oggi sono un must. Ognuno oramai in qualche modo si trova addosso o adopera quotidianamente uno di questi strumenti. Ma ognuno di noi prima o poi si trova di fronte alla sgradevole sensazione di una batteria scarica che impedisce di completare il lavoro o di svolgere una delle azioni quotidiane che effettuiamo con i nostri dispositivi. 

  • Foglie spaziali

    Julian Melchiorri, laureato alla Royal College of Art di Londra, è l’artefice di una grande scoperta che potrebbe consentirci in futuro permanenze molto più lunghe nello spazio, limitate oggi dall’impossibilità di produrre ossigeno.

  • Fotovoltaico al grafene

    Ancora lui, il grafene, il materiale dei miracoli ricavato dalla grafite capace con la sua incredibile struttura di realizzare cambiamenti epocali in ogni campo. Lo studio e la sua applicazione questa volta arrivano dalla Cina ed esattamente dalla Ocean University of China.

  • Hubo il robot umano

    Le tecnologie costruttive per la realizzazione di robot continuano a stupire in tutto il mondo con la creazione di nuovi e sempre più sofisticati automi in grado di sostituire l’uomo soprattutto in situazioni pericolose. Grazie agli sforzi compiuti questo utopia si sta pian piano trasformando in realtà.

  • I segreti del cervello rivelati

    Un’equipe internazionale di neuro scienziati provenienti da diversi e prestigiosi istituti medici, quali la Washington University Medical School, il John Radcliffe Hospital, l’Imperial College di Londra, la Nuffled Department of Clinical Neurosciences di Oxford, ha portato a termine la prima parte di una serie di studi sul cervello umano al fine di rivelarne i segreti più nascosti e capirne meglio il funzionamento.

  • Idrogeno dal sole

    Una grande scoperta giunge dai ricercatori di Eindhoven University of Technology e Foundation of Foundamental Reserch on Matter (FOM). Utilizzando un semiconduttore (fosfuro di gallio, GaP), hanno creato una cella combustibile che...

  • Il Bluetooth più piccolo al mondo

    La connettività oggi è un fattore di cui non è più possibile fare a meno. 

  • Il guerriero russo

    Starship Troopers o Mission Impossible, la fantascienza la fa da padrona quando si parla di gadget tecnologici capaci di far fare compiere agli uomini cose ben al di sopra delle loro possibilità. Ma a volte, come spesso possiamo verificare, la realtà supera la finzione e la fantasia soprattutto in ambito militare.

  • Il tempo secondo il fullrene

    La misurazione del tempo è una di quelle pratiche sulle quali l’uomo si è impegnato nel tentativo di definire con assoluta precisione il suo scorrere. 

Ultimi articoli

Scopri la casa editrice

logo lattes

Lattes Editori pubblica libri di testo per la scuola secondaria di primo e secondo grado. Il catalogo offre agli insegnanti e agli studenti titoli sempre aggiornati sull’attività didattica e sulle nuove piattaforme multimediali per la scuola. Un impegno costante per la scuola digitale con particolare attenzione alla didattica inclusiva.

L'Autore

Untitled

I contenuti sono a cura di Davide Emanuele Betto, architetto e docente di tecnologia presso la S. S. I “Dante Alighieri” di Catania. Il professor Betto è formatore ed esaminatore EIPASS, e webmaster del sito didattico di Tecnologia educazionetecnica.dantect.it. Ha collaborato con Lattes Editori e il Prof. Arduino alla stesura dell’ultima edizione del libro di tecnologia TecnoMedia Plus.